Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Chimica dei Prodotti Cosmetici - Tecniche Erboristiche

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Codice dell'attività didattica
cod. F3056
Docente
Elena PEIRA (Titolare del corso)
Corso di studi
[f003-c301] laurea i^ liv. in tecniche erboristiche - a savigliano
Anno
3° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
7
SSD dell'attività didattica
CHIM/09 - farmaceutico tecnologico applicativo
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

fornire allo studente alcune conoscenze di base sulle principali sostanze di interesse cosmetico, sulla loro funzionalità e sulle tecniche formulative delle più importanti categorie di cosmetici.
Oggetto:

Programma

Definizione di prodotto cosmetico e di funzioni cosmetiche in base alla normativa vigente.

La preparazione di un cosmetico. Compiti del formulatore. Le forme cosmetiche: classificazione e tecniche di preparazione.

Il mercato cosmetico italiano.

Fitocosmesi: classificazione delle materie prime ed utilizzo di derivati vegetali in relazione alla funzionalità dei diversi prodotti cosmetici.

Struttura e funzione della cute e dei suoi annessi. Struttura e ciclo vitale del capello. Inestetismi del capello (alopecia, forfora, capelli secchi e seborroici) e trattamenti specifici.

La colorazione del capello: tinture temporanee, semipermanenti e permanenti; i derivati naturali.

Definizione di HLB e classificazione dei tensioattivi. Caratteristiche dei tensioliti e dei prodotti per la detergenza di cute, mucose e capelli. Prodotti condizionanti. Tonici e soluzioni acquose ed idroalcoliche.

I lipidi, con particolare riferimento a quelli di origine vegetale: classificazione e strutture. Cenni sulla lipoperossidazione e sugli antiossidanti naturali e di sintesi.

Le emulsioni: definizione, classificazione, meccanismi di instabilità; principali emulsionanti di uso cosmetico e loro impiego.

Cenni di reologia e additivi reologici idrofili e lipofili. I geli.

L’invecchiamento cutaneo. Sostanze idratanti ed anti-età per pelle secca, senescente.

Sostanze sebonormalizzanti per pelle seborroica e preacneica.

Deodoranti ed antitraspiranti: classificazione in base al meccanismo d’azione.

I profumi: componenti principali ed ingredienti naturali e di sintesi. Classificazione delle famiglie olfattive femminili e maschili. Uso delle essenze profumate in cosmetica.

Prodotti solari: melanogenesi, effetti del sole sulla pelle, fattore di protezione solare, distinzione in fototipi. Classificazione delle molecole schermanti. Prodotti protettivi, autoabbronzanti, doposole, depigmentanti.

Paidocosmesi ed androcosmesi.

Inquinamento microbico. Classificazione dei conservanti ammessi nei cosmetici e relativo spettro di azione.

Controlli sul cosmetico finito e test accelerati di stabilità.

Sicurezza d’uso dei cosmetici. Problemi tossicologici ed allergologici. La cosmetovigilanza.

 

Parte pratica

Le esercitazioni riguardano l’apprendimento e la realizzazione su piccola scala delle tecniche per la formulazione di prodotti per la detergenza di pelle e capelli, di lozioni e tonici, di geli, di creme-gel, di emulsioni O/A, A/O e A/S, contenenti sostanze funzionali di origine vegetale ed ingredienti di derivazione naturale.

 

Modalità di esame: orale.

 

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

G. Proserpio. Chimica e Tecnica Cosmetica, vol I e II, Sinerga ed. Tecnico Scientifiche, Milano, 1999.
G. Proserpio, E. Racchini. Manuale di cosmetologia. BCM Editrice, Milano, 2003.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/07/2009 15:55